Sconto per te!
Vincent Van Gogh: 900 capolavori in dieci anni di attività artistica

Vincent Van Gogh

Van Gogh nacque in Olanda nel 1853 da un severo pastore protestante e iniziò a disegnare quando era un bambino. Studiò inglese, tedesco e francese insieme al disegno, ma non portò a termine gli studi tecnici per gli scarsi risultati scolastici e per i problemi economici del padre. Lo zio paterno, che fu mercante d’antiquariato, lo introdusse nel mondo delle case d’aste all’Aja ed egli fu trasferito per lavoro dapprima a Bruxelles e poi a Londra. In viaggio visitò Parigi dove fu colpito dai dipinti del Louvre e dei Saloni. A Londra fu respinto da una giovane di cui si era innamorato e questa vicenda lo gettò in una profonda crisi depressiva, si trasferì nuovamente all’Aja, poi a Londra e infine Parigi, ma nel 1876 decise di dimettersi dal lavoro alla casa d’aste. Tornò a Londra per circa 9 mesi dove insegnò, vivendo in condizioni economiche molto precarie. Tornato in Olanda, lavorò come commesso in una libreria e frequentò assiduamente la Chiesa riformata olandese. Ritornò a studiare, e si occupò dei poveri malati, predicando come un missionario, vivendo in grande povertà. Per tutta la sua vita portò avanti una corrispondenza epistolare con il fratello Théo, che lo indusse a tornare ad occuparsi di arte. Si trasferì a Bruxelles e si si iscrisse all’Accademia delle Belle Arti, che presto lasciò nel 1881 e ricevette un altro rifiuto da una donna di cui si era innamorato, una cugina.

Aiutato economicamente anche dal fratello Théo a mantenersi nella città dell’Aja, Vincent dipinse molte nature morte in questo periodo. Nel 1882 ebbe una relazione con una prostituta che gli faceva da modella, ma che ruppe per le forti pressioni della famiglia. Nel 1883 si trasferì nel Nord dell’Olanda e ritrasse operai e contadini del posto. Alla fine del 1883 si trasferì dai genitori a Nuenen. Accusato di essere responsabile della gravidanza di una giovane che posava per lui come modella, si trasferì ad Anversa nel 1885 e nel 1886 a Parigi, ospitati dal fratello Théo, che gli fece conoscere i grandi pittori impressionisti francesi, da cui si sentiva però lontanissimo. Ne fu in parte influenzato e nel 1888 si trasferì ad Arles, nel sud della Francia, dove la sua tavolozza divenne più chiara e colorata. Théo convinse Gauguin a recarsi ad Arles da suo fratello per un certo periodo e Gauguin abitò con Vincent per un paio di mesi, fino ad una grande lite tra i due pittori che culminò con la recisione di una parte dell’orecchio di Vincent. Ancora oggi ci sono diverse teorie sull’autore del gesto, probabilmente lo stesso Van Gogh. Nel 1889 entrò volontariamente nell’ospedale psichiatrico di Saint Rémy de Provence perché passava periodi sereni alternati a periodi di profonde depressioni. Gli fu diagnosticata l’epilessia. Dipingeva moltissimo tra una crisi e un’altra, mentre i suoi dipinti iniziavano ad essere esposti e analizzati da esperti. Un solo ed unico suo dipinto fu venduto mentre era ancora in vita nel febbraio 1890 ad una pittrice belga. A maggio decise di recarsi a Parigi dal fratello Théo e poi ad Auvers, nelle vicinanze di Parigi, dove un medico si occupò di lui e dove dipinse molto, in estrema solitudine. Alla fine di luglio morì, in conseguenza ad un colpo di pistola che si era probabilmente inflitto.

Filtri attivi

Van Gogh

L’autrice inserisce in una griglia in questo stile con quadrati e rettangoli di diverse misure, le immagini dei suoi dipinti preferiti di Vincent...
187,00 €

Campo di grano con cipressi

Campo di grano con cipressi sono tre dipinti di Vincent Van Gogh. Opere simili realizzate nel 1889 che rappresentano una giornata ventosa in orari...
150,00 €

I Girasoli

Vaso con i girasoli è un dipinto di Vincent Van Gogh del 1888 e fa parte di una serie di dodici dipinti, aventi tutti come soggetti immagini di...
110,00 €

Il riposo

Il riposo dopo il lavoro è conosciuto anche come Contadini in siesta. In questo quadro di Van Gogh sono raffigurati due contadini, sdraiati su un...
110,00 €

Seminatore al tramonto

Van Gogh dipinge quest quadro in Provenza e trae nuovamente ispirazione dai quadri agresti di Millet. Il sole è al centro della tela, non l'uomo...
135,00 €

Vaso di lillà , margherite e anemoni

Le pennellate spesse e corpose ci mostrano lo stile pittorico innovativo: l'autore libera il colore dalla forma e lo utilizza come creatore di...
150,00 €

Paesaggio con casa e aratore

L'amore per la natura rimane un punto fermo in ogni fase della produzione artistica di Van Gogh; una natura coltivata dall'uomo, trasformata con...
167,00 €

Notte stellata

Il dipinto rappresenta il momento che precede il sorgere del sole, il cielo ancora tra le stelle, in continuo movimento, come il tormento della...
167,00 €

Terrazza del caffè la sera

Van Gogh dipinse i locali di Arles in diverse occasioni. Come questò Café. Un immenso lampione giallo ne illumina la terrazza, il fronte...
167,00 €

Notte stellata sul Rodano

La notte viene studiata da Van Gogh con grande zelo durante il suo soggiorno in Provenza e lo dimostrano le celebri tele che la ritraggono. I...
167,00 €

Salici al tramonto

Il sole e la luce del Mediterraneo catturano anche Van Gogh e ispirano le sue pennellate nelle molteplici celebri tele da lui dipinte in questo...
167,00 €