Sconto per te!
Egon Schiele: il tormento e l'erotismo malinconico

Egon Schiele

Pittore austriaco, espressionista tormentato ed abile disegnatore. Sulla sua tela appaiono spesso erotismo e angoscia, figure contorte e donne semi svestite.
Il suo tormento è stato anche l'ispirazione del suo talento creativo con il quale ha rappresentato il malessere dell'Europa di inizio '900.

Egon Leon Adolf Schiele nasce in un piccolo paese nei pressi di Vienna: Tulln an der Donau nel 1890. La sua infanzia è segnata dalla morte del padre avvenuta quando Egon aveva solo quindici anni.
Lo zio, divenuto suo tutore nel frattempo, comprende il suo non comune talento artistico e lo iscrive all'Accademia di Belle Arti di Vienna.

Da subito sperimenta uno stile personale, non convenzionale. Successivamente, l'incontro con Klimt, artista già affermato e protagonista della Secessione Viennese, gli permette una rapida introduzione nell'ambiente artistico viennese.

Sono innumerevoli le sue vicissitudini tra cui anche la carcerazione, nel 1912 ed alla morte, nel 1918 di sua moglie Edith Harms, incinta di sei mesi, a causa della febbre spagnola. A cui segue a distanza di soli tre giorni la morte dell'artista.

Filtri attivi

Wally in camicia rossa

Dipinto di Schiele del 1913 che ritrae Wally, la sua giovanissima musa, modella ed amante con la camicia rossa semi aperta, le calze autoreggenti e...
150,00 €

Donna con calze nere

Wally in calze nere è uno dei molti quadri di Schiele, abilissimo disegnatore, in cui ritrae la sua compagna. Le calze sono spesso rappresentate...
150,00 €

Donna seduta con la gamba piegata

Egon Schiele ha realizzato quest'opera nel 1917.. Il dipinto ha come unico soggetto Valerie Neuzil, soprannominata Wally, già musa di Schiele in...
177,00 €