Siamo offline. Lasciate un messaggio, o inviateci una e-mail all'indirizzo info@legendart.it e vi risponderemo al più presto possibile.
  • Paul Gauguin Nafea Faa Ipoipo (Quando ti sposi?)
  • Paul Gauguin Nafea Faa Ipoipo (Quando ti sposi?)
  • Paul Gauguin Nafea Faa Ipoipo (Quando ti sposi?)
  • Paul Gauguin Nafea Faa Ipoipo (Quando ti sposi?)
Paul Gauguin Nafea Faa Ipoipo (Quando ti sposi?)

Nafea Faa Ipoipo (Quando ti sposi?)

Nafea Faa Ipoipo di Paul Gauguin fu dipinto in olio su tela nel 1892 durante il suo soggiorno a Tahiti.

Rappresenta due donne sedute sul prato in uno scenario di natura paradisiaca. Gauguin aveva lasciato l’Europa in cerca di un mondo incontaminato, dove poter registrare le pure e intatte vibrazioni del vivere. Fu subito conquistato dalla Polinesia dove si interessò alle vite delle persone più semplici, come le donne tahitiane. Il paradiso di Gauguin sembra qualcosa destinato a non perdere il suo splendore e la sua felicità, dove Gauguin “libera” uno stile che precorre il tempo, rendendo credibile, visibile e non sognata una condizione nativa. Il titolo Nafea Faa Ipoipo (Quando ti sposi?) suona come un augurio ad un destino che completi questa bellezza.

I colori dell’opera sono brillanti e accesi verso i toni primari come il rosso intenso, il verde e il giallo-arancio, donando luminosità al dipinto. Le due donne sono vestite diversamente, ma sono evidentemente la stessa modella prima in un pareo tahitiano poi in un abito europeo. Nel 2015 quest’opera divenne la più costosa al mondo grazie alla cifra record di 265 milioni di euro.

Descrizione dell'opera a cura di Vittoria Valente – Liceo Artistico Giordano Bruno (Albenga) nell’ambito del programma di Alternanza Scuola–Lavoro. Referente del progetto: prof.ssa Simona Antonietta Damonte

105,00 €
Tasse incluse Spedizione gratuita in Italia - consegna in 24/48h
Tipo di prodotto
Misure
Quantità

  • Spedizione gratuita in Italia Spedizione gratuita in Italia
Legendarte
P-176

Scheda tecnica

Caratteristiche STAMPE DIGITALI SU TELA
Robusto telaio in MDF con bordi da cm. 2,2 di spessore. I bordi sono finiti sui lati. Già pronto per essere appeso. Stampa in full HD su tela lavabile e resistente ai raggi UV. Made in EU

Riferimenti Specifici

ean13
8052745676516

L’opera, conosciuta anche con il titolo “Due donne tahitiane in un paesaggio" risale al 1892 ed è conservata presso il Kunstmuseum di Basilea. Gauguin rappresenta due donne polinesiane sedute su un prato circondate da un ambiente soleggiato. Nonostante le due indigene siano vestite con abiti diversi: una indossa un pareo tahitiano e l'altra un vestito tipicamente europeo e siano in pose differenti, la modella raffigurata è in realtà sempre la stessa. La prevalenza di toni caldi come il giallo, l'arancio e il rosso dona alla tela un aspetto luminoso e intenso, valorizzando la solarità dell'ambiente tropicale circostante. Nell'opera traspaiono alcuni tratti essenziali che caratterizzano la pittura di Gauguin: una totale mancanza di prospettiva e un abile accostamento di colori puri (il rosso abbinato al verde e il viola affiancato al giallo). Nell’isolamento polinesiano la pittura dell'artista si espresse ai massimi livelli: Gauguin si spinse oltre la naturale rappresentazione della realtà, semplificando le forme, utilizzando colori antinaturalistici e attribuendo alle sue figure una potente forza evocatrice. In una sua affermazione ci spiega la sua nuova concezione di arte: "Quando uno spettacolo naturale viene esageratamente accentuato, finisce per assumere un tono troppo realistico, così che colpisce i nostri occhi a detrimento della mente. Dobbiamo cercare di semplificarlo per poterne penetrare il significato. Io avevo due modi per ottenere tutto questo. Il primo modo consisteva nell’osservare la natura semplificandola al massimo, riducendo le sue linee a eloquenti contrasti, le sue sfumature ai sette colori fondamentali del prisma. Il secondo sistema consisteva nell’affidarsi alle idee e alla memoria, liberandosi da qualsiasi contatto diretto. La prima possibilità comportava una calligrafia semplificata che si proponeva di affermare il simbolismo inerente alla pittura, la seconda era l’atto della mia volontà, che esprimeva, con mezzi analoghi, la mia sensibilità, la mia immaginazione, la mia anima". Il 6 febbraio del 2015 quest'opera è stata venduta per la cifra record di circa 265 milioni di euro, divenendo il quadro più costoso del mondo.

7 altri prodotti della stessa categoria:

Nave nave moe / Fonte miracolosa

Gauguin è rapito dalla semplicità primitiva vissuta in Oceania e dall'armonia della relazione tra l'uomo e la natura sperimentata laggiù.
105,00 €

Mietitori

La tela mette in mostra luoghi e personaggi che fanno parte della campagna bretone: i mietitori. Eppure sono il colore e le pennellate che saltano...
105,00 €

La Montagna Sacra

Pittore post impressionista, Gauguin è alla ricerca di un mondo incontaminato lontano dalla società del suo tempo. Viaggia moltissimo fino alla...
105,00 €

La siesta

Gauguin in quest'opera raffigura quattro donne dalla carnagione olivastra sotto ad un porticato di legno, in un momento di relax. Nelle tele...
105,00 €

Ta Matete

Il titolo dell'opera significa "Il mercato" e le influenze di arti lontane nel tempo e nello spazio sono evidenti. Gauguin scrive delle donne...
105,00 €

Il Grande Albero (Te Raau Rahi)

L’opera originale di Paul Gauguin risale al 1891 ed è conservato presso l’Art Institute of Chicago, in Illinois, USA, Galleria 247. Gauguin...
105,00 €

Arearea

Opera ambientata sull'isola polinesiana di Tahiti, dove Gauguin si immerge in uno stile di vita primitivo. La natura esplode di vita intorno agli...
85,00 €