• Paul Gauguin Arearea
  • Paul Gauguin Arearea
  • Paul Gauguin Arearea
  • Paul Gauguin Arearea
Paul Gauguin Arearea

Arearea

Opera ambientata sull'isola polinesiana di Tahiti, dove Gauguin si immerge in uno stile di vita primitivo. La natura esplode di vita intorno agli uomini che venerano i loro idoli in questi luoghi primitivi e sicuramente idealizzati da pittore.
75,00 €
Tasse incluse Spedizione gratuita in Italia - consegna in 24/48h
Misure
Quantità

  • Spedizione gratuita in Italia Spedizione gratuita in Italia
P-090

Scheda tecnica

1 - Caratteristiche e Proprietà
Telaio in legno con bordi da cm. 3,0 di spessore
2 - Caratteristiche e Proprietà
Già pronto per essere appeso
3 - Caratteristiche e Proprietà
I bordi sono finiti sui lati
4 - Caratteristiche e Proprietà
Stampa in full HD su tela lavabile e resistente ai raggi UV
Note
Prodotto importato

Riferimenti Specifici

ean13
8052745673300
Quest’opera è stata realizzata nel 1892 da Paul Gauguin ed è oggi conservata presso il Musée d’Orsay a Parigi. Fa parte di una trilogia di dipinti che realizzò durante il suo viaggio a Tahiti in Polinesia e il titolo prende il nome di Arearea che tradotto in italiano sta per gaiezza e giocosità a significare la relazione tra i tahitiani e la natura. Nell’opera sogno e realtà si fondono armoniosamente: il pittore idealizza l'ambiente intorno a lui, creando un mondo parallelo, magnifico, a tratti surreale. In questo mondo di fantasia inserisce elementi e soggetti reali, impegnati in scene di vita quotidiana. In primo piano possiamo ammirare tre soggetti: il primo soggetto che ci balza agli occhi è il cane dal pelo arancio-rossastro che sta annusando qualcosa nel prato, dietro di lui troviamo delle figure femminili, due donne tahitiane che si stanno godendo un momento di riposo e tranquillità. Una delle due sembra intenta a suonare un flauto, mentre l’altra punta gli occhi verso l’osservatore. La scena in secondo piano è frutto della fantasia di Gauguin. Il pittore francese raffigura delle fanciulle che stanno venerando una divinità tahitiana rappresentata in tutta la sua maestosità e di grandi dimensioni (differenti dalla realtà) a sottolineare l'importanza degli dei per la protezione degli uomini. Qui possiamo vedere come ancora nell’arte viene sottolineato il potere gerarchico per le divinità rispetto agli uomini. L’abbinamento dei colori scelti dall’artista dà l’idea di un ambiente sereno, calmo e molto naturale: un territorio incantato in cui gli uomini vivono sotto il braccio forte degli dei e sono circondati da una natura vigorosa e piena di vita. Descrizione dell'opera a cura di Elena Ravera – Liceo Artistico Giordano Bruno (Albenga) nell’ambito del programma di Alternanza Scuola–Lavoro. Referente del progetto: prof. ssa Simona Antonietta Damonte.

7 altri prodotti della stessa categoria:

La Montagna Sacra

Pittore post impressionista, Gauguin è alla ricerca di un mondo incontaminato lontano dalla società del suo tempo. Viaggia moltissimo fino alla...
89,90 €

Mietitori

La tela mette in mostra luoghi e personaggi che fanno parte della campagna bretone: i mietitori. Eppure sono il colore e le pennellate che saltano...
85,00 €

Nave nave moe / Fonte miracolosa

Gauguin è rapito dalla semplicità primitiva vissuta in Oceania e dall'armonia della relazione tra l'uomo e la natura sperimentata laggiù.
85,00 €

Nafea Faa Ipoipo (Quando ti sposi?)

Un altro titolo di questo dipinto è "Due donne tahitiane in un paesaggio". Gauguin rappresenta due donne polinesiane sedute su un prato circondate...
89,90 €

Ta Matete

Il titolo dell'opera significa "Il mercato" e le influenze di arti lontane nel tempo e nello spazio sono evidenti. Gauguin scrive delle donne...
98,50 €

Il Grande Albero (Te Raau Rahi)

95,00 €

La siesta

Gauguin in quest'opera raffigura quattro donne dalla carnagione olivastra sotto ad un porticato di legno, in un momento di relax. Nelle tele...
89,90 €