Sconto per te!
  • Henri Rousseau - Il Sogno. Stampa su tela
  • Il Sogno
  • Il Sogno
  • Il Sogno
Henri Rousseau - Il Sogno. Stampa su tela

Il Sogno

Rousseau scrive una poesia per accompagnare questa tela: "Yadwigha in un bel sogno - dolcemente addormentata - sentì il suon di cornamusa - d'un incantator cortese. - Mentre la luna riflette - sui fiumi [o fiori] i verdi alberi, - serpenti l'orecchio prestan - alle liete melodie"
177,00 €
Tasse incluse Spedizione gratuita in Italia - consegna in 24/48h
Quantità

  • Spedizione gratuita in Italia Spedizione gratuita in Italia
P-133

Scheda tecnica

Misure
cm. 80x120
1 - Caratteristiche e proprietà
Telaio in legno di abete con bordi arrotondati da cm. 3,0 di spessore
2 - Caratteristiche e proprietà
Già pronto per essere appeso
3 - Caratteristiche e proprietà
I bordi sono finiti sui lati
4 - Caratteristiche e proprietà
Tela lavabile e resistente ai raggi UV
Note
Prodotto importato
L’opera originale risale al 1910 ed è conservata presso il Museum of Modern Art di New York, negli USA. Rousseau scrive una poesia per accompagnare l'opera e per raccontarcela: “Yadwigha in un bel sogno - dolcemente addormentata - sentì il suon di cornamusa - d'un incantator cortese. - Mentre la luna riflette - sui fiumi [o fiori] i verdi alberi, - serpenti l'orecchio prestano - alle liete melodie”. Ne "Il Sogno", in primo piano una donna nuda di nome Yadwigha, modella polacca amata da Rousseau in giovane età, è sdraiata su un divano. La donna è circondata da un paesaggio tropicale: piante, fiori ed animali feroci. L'attenzione di Yadwigha è catturata da un incantatore di serpenti, che con il suo flauto è impegnato a suonare una melodia. Nel contempo un serpente arancione striscia nella foresta, allontanandosi dall'uomo. Anche gli animali sono incuriositi ed interessati dal suono emesso dall'incantatore: due leoni e due scimmie lo ammirano, un uccello esotico si volta per guardarlo e un elefante alza la proboscide verso il cielo. Gli elementi sono in forte contrasto tra loro: da un lato una giungla chimerica e dall'altro una donna rilassata su un divano, unico soggetto realistico dell'opera. Attraverso questa contrapposizione Rousseau cerca di farci entrare nel sogno. Il quadro segue lo stile naif del pittore: colori brillanti e forme dai contorni ritagliati ci danno l'idea di essere immersi in un ambiente fiabesco, surreale e a tratti misterioso. Artista geniale e dallo stile inconfondibile, Rousseau dipinse la jungla senza averla mai vista, basandosi su un libro regalatogli che la descriveva.