Sconto per te!

Ragazza in giardino

Questo dipinto di Édouard Manet del 1880 è oggi parte di una collezione privata. Rimane per moltissimi anni proprietà della famiglia dell’artista, dei discendenti di Berthe Morisot, moglie di suo fratello Eugène. Morisot identifica la giovane donna ritratta in Mademoiselle Marguerite, cognata americana dell’amico di Manet, Jules Guillemet.
115,00 €
Tasse incluse Spedizione gratuita in Italia - consegna in 24/48h
Quantità

  • Spedizione gratuita in Italia Spedizione gratuita in Italia
P-284

Scheda tecnica

Misure
cm. 50x70
1 - Caratteristiche e proprietà
Telaio in legno di abete con bordi arrotondati da cm. 3,0 di spessore
2 - Caratteristiche e proprietà
Già pronto per essere appeso
3 - Caratteristiche e proprietà
I bordi sono finiti sui lati
4 - Caratteristiche e proprietà
Tela lavabile e resistente ai raggi UV
Note
Prodotto importato
Questo dipinto di Édouard Manet del 1880 è oggi parte di una collezione privata. Rimane per moltissimi anni proprietà della famiglia dell’artista, dei discendenti di Berthe Morisot, moglie di suo fratello Eugène. Morisot identifica la giovane donna ritratta in Mademoiselle Marguerite, cognata americana dell’amico di Manet, Jules Guillemet. Il giardino in cui la signorina Margherita sta leggendo un libro è quello della casa affittata da Manet nel 1880 a Bellevue, nelle vicinanze di Parigi. Monet dipinge la scena dal vivo, all’aperto, su una tela di grandi dimensioni (153.7 x 116.8 cm.), mostrandosi un attento osservatore della vita intorno a lui. Le pennellate palpitano di movimento, luce e vita, come dichiara Mallarmé nel 1876: “Ora Manet e la sua scuola usano colori semplici, freschi o leggermente sovrapposti ed i loro risultati sembrano essere stati raggiunti al primo colpo, che la luce sempre presente si mescola e vivifica tutte le cose. Come i dettagli del quadro, nulla deve essere assolutamente fissato in modo che possiamo sentire che il bagliore luminoso che illumina l'immagine, o l'ombra diafana che lo vela, si vede solo di passaggio, e proprio quando lo spettatore vede il soggetto rappresentato, che essendo composto da un'armonia di luci riflesse e in continua evoluzione, non può essere supposto che abbia sempre lo stesso aspetto, ma palpita di movimento, luce e vita”.

3 altri prodotti della stessa categoria:

Olympia

Edouard Manet dipinge questa tela dopo molti anni di riflessione su “La Venere di Urbino” di Tiziano, sulla “Maja desnuda” di Francisco Goya e su...
150,00 €

Il bar delle Folies-Bergère

Il locale ritratto era spesso frequentato dall’artista, che lo descrisse nei particolari, anche se lo dipinse nel suo studio, chiedendo alla...
167,00 €

In barca ad Argenteuil

Edouard Manet rappresentò un uomo ed una donna su una barca a vela durante una gita sull’acqua; riempì la tela di luce, sicuramente influenzato...
150,00 €