Help

Pierre Auguste Renoir: vita e opere principali

Pubblicato il: comment Commenti: 0 favorite Visualizzazioni: 935

Icona dell’Impressionismo, Pierre Auguste Renoir ha realizzato opere che sono un inno all’ottimismo. Insieme ai suoi colleghi impressionisti ha condiviso le difficoltà che questa corrente ha dovuto affrontare per potersi affermare sul panorama artistico, quindi ha vissuto anche la miseria che ha caratterizzato una parte della vita di ogni impressionista, così come le serate all’interno delle locande parigine.

Nato nel 1841, Pierre Auguste Renoir nelle sue opere ha rappresentato la vita bohemien che tanto ha amato, fatta anche di promiscuità sessuale, abuso di alcool e spesso anche di droghe.

Gli studi ed i primi dipinti

Sin da bambino Pierre Auguste Renoir ha mostrato uno spiccato talento ed interesse verso l’arte e grazie all’aiuto del padre iniziò il suo percorso, dipingendo porcellane, mentre a 21 anni si è iscritto all’Ecole des Beaux-Arts dove è diventato amico di Alfred Sisley, Claude Monet e Frédéric Bazille. Insieme decisero di abbandonare la pittura in studio e di dedicarsi alla pittura en plein air, in modo tale da catturare la vera essenza dei colori e della luce.

Insieme a Monet, Renoir spesso dipingeva all’aria aperta lo stesso paesaggio, per poi confrontarli, mentre il 15 aprile 1874 tra gli artisti che hanno esposto presso la galleria del fotografo Nadar c’era anche Pierre Auguste; questa data e questa mostra hanno segnato ufficialmente la nascita dell’Impressionismo.

La vita difficile ed il matrimonio

Come la maggior parte degli impressionisti anche Pierre Auguste Renoir ha vissuto un periodo di ristrettezze economiche, ma la sua gioia di vivere non è mai scemata. Dopo varie relazioni, alla fine sposò una delle sue modelle: Aline Victorine Charigot, una donna che aveva conosciuto nel 1880 e con cui ha avuto tre figli. Aline è stata ritratta da Renoir in varie occasioni, ma il ritratto più famoso in cui è presente la moglie si chiama “La colazione dei canottieri”, dove Aline tiene in braccio un cagnolino.

Durante la sua vita, anche dopo essersi sposato con Aline, Pierre Auguste Renoir ha avuto numerose amanti e continuava a dipingerla, passione quella per la pittura che non ha abbandonato nemmeno quando ormai era anziano, in sedia a rotelle e colpito da artrite reumatoide. Infatti, sembra che il quadro “Le bagnanti”, realizzato quando ormai era gravemente malato, sia stato realizzato dall’artista dopo essersi fatto legare il pennello al polso, perché non aveva più la mano ferma.

Altre opere famose

Durante la sua vita, Pierre Auguste Renoir ha realizzato più di 1000 dipinti e tra questi alcuni sono famosissimi: “Sulla terrazza”, “La Parisienne”, “Una ragazza con un innaffiatoio”, “Ballo in campagna”, “In riva al mare”, “Donna al pianoforte”, “Il palco”, “Rosa e blu”, ecc.

Ricchi di soggetti femminili, i quadri di Pierre Auguste Renoir spesso sono venduti all’asta per tantissimi milioni di dollari e mentre alcuni dipinti vengono conservati presso i più importanti musei del mondo altri fanno parte di collezioni private.

Atmosfera giocosa, atteggiamenti sbarazzini e scenari di vita quotidiana ricchi di momenti spensierati sono tra le caratteristiche immancabili nei quadri di Pierre Auguste Renoir, un vero maestro dell’Impressionismo.

Articolo a cura di: Aurora Caraman.

Commenti

Lascia il tuo commento