Leonardo da Vinci era davvero un eretico?

Pubblicato il: comment Commenti: 0 favorite Visualizzazioni: 1253

I bestsellers di Dan Brown hanno dato il via a numerose supposizioni regolarmente smentite dalla scienza, ma dopo “Il Codice da Vinci” le tendenze esoteriche si sono scatenate e questa volta viene sollevato come non mai un argomento già discusso in passato, ovvero i dubbi di chi sostiene che Leonardo fosse un eretico e che questo sia dimostrabile attraverso la sua opera “Il Cenacolo”, capolavoro noto anche come “Ultima Cena”, realizzato da Leonardo da Vinci tra il 1494 ed il 1498.

Il genio toscano, a 500 anni dalla sua morte viene “accusato” ancor una volta di essere un eretico e questa tesi si basa su alcuni aspetti che secondo alcuni non sono delle semplici casualità. La somiglianza tra Maria Maddalena e Giovanni è una delle cose tirate in ballo e secondo i sostenitori della tesi che vede Leonardo come un eretico sta a significare che l’artista credesse nella presunta unione tra Maddalena e Gesù, ipotesi smentita già dalla scienza, in quanto basata su informazioni non attendibili ed inventate.

Anche l’aspetto effeminato di Giovanni viene tirato in ballo per sostenere questa tesi, ma anche questa volta gli studiosi del settore hanno dichiarato che in realtà si tratta di uno stile molto comune nei dipinti medievali e persino rinascimentali, specialmente quando il soggetto è l’Ultima Cena.

Anche il coltello, che secondo alcuni veniva impugnato da una mano fantomatica è stata una presunta prova dell’eresia di Leonardo, ma in seguito all’ultimo restauro dell’opera che è durato più di 20 anni e che è terminato nel 1999, è risultato che in realtà il coltello in questione apparteneva a Pietro e che si tratta di una scena ben precisa, ispirata al Vangelo.

Infine, l’ultimo episodio preso di mira riguarda l’assenza del calice e dell’eucaristia. Ancor una volta, chi sostiene che Leonardo era un eretico e che in realtà lo scompiglio generale rappresentato era dovuto al fatto che Gesù annunciava che Maddalena sarebbe stata il suo successore è stato smentito, in quanto non solo l’opera si riferisce ad un episodio che avviene prima della consacrazione del pane e del vino, ovvero alla parte in cui Gesù annuncia che qualcuno lo tradirà.

In sostanza tutte le tesi che affermano il fatto che Leonardo era un eretico sono state smontate ancor una volta, lasciando a questo punto pochissimo spazio a queste ipotesi e smontando anche la versione sostenuta nel libro di Dan Brown, lo scrittore statunitense di grande successo.

In quanto alla famosa opera incriminata ed utilizzata come prova per sostenere che Leonardo era un eretico, si trova al Refettorio del convento di Santa Maria delle Grazie, a Milano.

Questa è solo una delle tante ipotesi che riguardano la vita di Leonardo, mentre altre tesi continuano ad essere molto discusse, come il fatto che forse non era italiano al 100% ma nato da una relazione extra coniugale tra la madre, che era una schiava di origine orientale convertita al cattolicesimo ed un notaio rispettabilissimo che serviva anche i Medici, oppure la legenda che narra che sono stati i napoleonici a portare la Gioconda in Francia. In pratica sono tantissime le leggende e le invenzioni sul suo conto e che riguardano le sue opere, tesi di ogni genere che nella maggior parte deli casi vengono smentite.

Articolo a cura di: Aurora Caraman.

Commenti

Lascia il tuo commento