Lady Godiva di John Collier

Pubblicato il: comment Commenti: 0 favorite Visualizzazioni: 911

Lady Godiva è un’opera di John Collier risalente al 1898, è dipinta ad olio e si allaccia al periodo dei preraffaelliti.

Ci troviamo davanti ad un soggetto femminile ricorrente nell’arte: Lady Godiva fa parte di una leggenda inglese che vedeva protagonista questa nobildonna che chiese al marito di ridurre le tasse alla popolazione e quest’ultimo rifiutò dicendo che l’avrebbe fatto soltanto se lei avesse sfilato nuda per tutta la città; lei lo fece anche se poco prima della sua apparizione in pubblico uscì un manifesto che invitava la popolazione a rimanere chiusa in casa durante il giorno stabilito.

A mio parere in quest’opera Lady Godiva non viene trattata come era solito fare quando si ritraeva questa leggenda: infatti la Lady non ha un atteggiamento solenne, ma più delicato e composto, infatti a livello tecnico i contorni del corpo sono sfumati e rendono la protagonista della scena delicata e fragile; per questo motivo,  vediamo, più che una solenne rivalsa della donna in quel periodo, una sorta di presa di coscienza dell’autore e della stessa lady che si rende conto che una donna per farsi valere  doveva arrivare addirittura a deridere se stessa davanti ai popolani  per far prendere sul serio il suo schieramento.

Troviamo colori sempre delicati che passano dal rosso, all’oro, al verde acqua e all’azzurrino, quest’ultimo infine dedicato alla casa dipinta che spunta sulla destra, che risulta quasi surreale grazie alla trasparenza. La stesura delicata dei colori e la trasparenza di alcuni oggetti sullo sfondo (data dal perfetto uso dei colori ad olio) ci trasportano in una sorta di atmosfera fiabesca che tanto dà alla resa finale dell’opera.

Infine reputo fantastico come, nonostante la posizione della donna con la schiena curva ed il viso chino e triste (come se stesse andando al patibolo), noi non pensiamo ad una ragazza derisa e sconfitta, ma più ad una donna con un coraggio immenso che decide di arrendersi al marito in modo che i sudditi possano continuare a sopravvivere.

Contributo di Lorenzo Veronese – Liceo Artistico Giordano Bruno (Albenga) nell’ambito del programma di Alternanza Scuola–Lavoro. Referente del progetto: prof.ssa Simona Antonietta Damonte.

Commenti

Lascia il tuo commento