Help

La storia d’amore tra Renoir e Aline, la sua musa

Pubblicato il: comment Commenti: 0 favorite Visualizzazioni: 827

Spensieratezza, armonia e gioia di vivere sono le caratteristiche principali delle opere di Pierre Auguste Renoir e rispecchiano perfettamente la vita condotta dall’artista francese, una vita piena, in cui nonostante le difficoltà economiche vissute in età adulta, il pittore non ha mai perso il suo entusiasmo.

Amante delle belle donne e delle serate con gli amici (tra cui compaiono vari impressionisti), Renoir nella sua vita ha avuto diverse amanti, ma solo una delle sue muse è riuscito a farlo innamorare: Aline Victorine Charigot, una bellissima e dolcissima ragazza dai capelli rossi e con il naso all’insù che lavorava come sartina presso un laboratorio di Montmartre e che nel momento in cui ha conosciuto Pierre Auguste Renoir aveva 22 anni, mentre l’artista ne aveva 38.

Nonostante l’artista avesse quasi il doppio dei suoi anni e fosse un noto donnaiolo, povero e incline ai vari vizi, Aline s’innamora dell’artista impressionista e diventa prima la sua amante e poi la moglie. Insieme avranno tre figli, il primo avuto prima del matrimonio e uno tra essi diventerà un regista famoso; nonostante Renoir fosse innamorato della moglie, continuerà ad avere varie amanti anche dopo aver sposato Aline, azioni che avranno conseguenze per l’artista.

Aline compare in tantissimi dipinti: “La colazione dei canottieri”, ambientato presso il ristorante “La Fournaise” dove Renoir e Aline trascorrevano i pomeriggi d’estate, dipinto in cui la donna tiene in braccio un cagnolino; compare nell’opera “Le grandi bagnanti”, “Nel giardino”, “Canottieri a Chatou”, ecc.

Come anticipato, Pierre Auguste Renoir nonostante sia stato innamorato della moglie non era un marito modello e durante il suo matrimonio con Aline non sono mancati i tradimenti da parte dell’artista e, secondo quanto affermato in alcuni libri biografici Aline, stanca nonché delusa da queste avventure del marito, dopo venticinque anni di relazione, decide di separarsi da Pierre Auguste, sembra dopo l’ennesima infedeltà del marito, in particolare dopo la relazione che l’artista ha avuto con la pittrice francese Suzanne Valandon. Aline morirà nel 1915, mentre l’artista impressionista quattro anni dopo, consumato dall’artrite reumatoide e da una complicazione avuta in seguito ad una polmonite.

Bella, solare, semplice ma allo stesso tempo dotata di un’eleganza naturale, Aline è stata l’amore della vita di Renoir, anche se 15 anni prima di conoscerla l’artista francese ebbe una relazione con Lise Trehot, che era la cugina di un suo amico e che diventò anche la modella prediletta di Renoir, infatti compare in 20 dipinti realizzati dall’artista. Nonostante fossero inseparabili, quando Renoir viene chiamato alle armi la donna mette fine alla loro relazione e sposa un architetto. È in seguito che il pittore incontra la bella Aline, la donna che con la sua semplicità conquista il cuore di Renoir e che diventerà la sua compagna di vita quasi fino alla morte della stessa.

Capace di amare la vita in ogni momento, ricco di iniziative, allegro e amante del bello, Renoir è uno degli artisti impressionisti più importanti e le sue opere hanno un valore inestimabile.

Articolo a cura di: Aurora Caraman.

Commenti

Lascia il tuo commento