Siamo offline. Lasciate un messaggio, o inviateci una e-mail all'indirizzo info@legendart.it e vi risponderemo al più presto possibile.

Jan Vermeer: il maestro della luce

Pubblicato il: comment Commenti: 0 favorite Visualizzazioni: 298

Jan Vermeer, all’anagrafe Johannes Vermeer, è stato un pittore olandese, conosciuto soprattutto per la sua opera “Ragazza con orecchino di perla”. Nato a Delft nel 1632, dove visse e lavorò tutta la vita, l’artista olandese, nonostante fosse un commerciante d’arte come il padre, si considerava soprattutto un pittore.

Nonostante non abbia vissuto a lungo (morì nel 1675), Jan Vermeer ha avuto 11 figli, prole che riusciva a sostenere grazie ai quadri che vendeva, anche se, considerata la tecnica utilizzata che gli portava molto tempo per realizzare un quadro, non riusciva ad eseguire più di tre dipinti all’anno.

Le preferenze pittoriche e le opere più famose

Jan Vermeer è uno dei pittori famosi che ha realizzato meno quadri nella propria vita: solo 45 dipinti, di cui ad oggi esistono solo 35. Durante la sua breve vita l’artista olandese e le sue opere non erano particolarmente apprezzati, ma oggi i suoi dipinti hanno un valore inestimabile ed il quadro più celebre “La ragazza con orecchino di perla” è denominato anche la “Mona Lisa del Nord”, opera che ha ispirato numerosi scrittori, pittori e persino registi di Hollywood.

Nei suoi lavori i colori più comuni sono il giallo ed il blu, ma è per la sua tecnica che il pittore è così apprezzato, infatti oltre a porre una particolare attenzione alla luce, l’artista creava un attento equilibrio cromatico mentre utilizzava la tecnica del colore puntinato che dava rilievo ai soggetti.

Quasi tutte le opere di Jan Vermeer ritraggono soggetti intenti ad eseguire azioni quotidiane come versare del latte, leggere, studiare, impartire una lezione, eseguire un lavoro e altre cose simili, quindi la maggior parte dei dipinti sono realizzati in un ambiente chiuso. Sembra infatti che solo un paio di vedute vengono rappresentate in due quadri, precisamente in “Veduta di Delft” ed in “Stradetta”.

Tra i suoi dipinti più famosi, oltre a “La ragazza con orecchino di perla” ( o "Ragazza con turbante") ricordiamo “La Lattaia” e “la Merlettaia” tutti ricchi di tonalità gialle e blu, realizzati partendo dalle rigide regole della pittura fiamminga a cui Vermeer aggiunge un tocco personale che rende tutto più naturale.

Le opere di Jan Vermeer: dove vederle

Visitare il Vermeer Centre a Delft è il modo ideale per conoscere meglio questo artista olandese, la storia dietro le sue opere ed il suo mentore, mentre il suo dipinto più famoso, “Ragazza con orecchino di perla” è esposto presso la Royal Picture Gallery Mauritshuis e l’Aja. Invece la collezione del Rijksmuseum di Amsterdam custodisce altre opere di Jan Vermeer, tra cui “La Lattaia”.

Innovativo per l’epoca in cui ha vissuto, particolarmente attento e scrupoloso durante l’esecuzione delle sue opere, Jan Vermeer è uno dei pittori olandesi più famosi, anche se, come spesso è successo ad altri artisti, anche lui è morto nella miseria, in quanto le sue opere mentre era in vita non erano particolarmente apprezzate, inoltre era sommerso dai debiti ed alla sua morte ha lasciato la moglie ed i figli (5 degli 11 figli moriranno in giovane età) in condizioni economiche pessime.

Articolo a cura di: Aurora Caraman.

Commenti

Lascia il tuo commento