Come possiamo aiutarti?

Capolavori incompiuti

Pubblicato il: comment Commenti: 0 favorite Visualizzazioni: 648

Tra le numerose opere d’arte presenti nei musei, oltre alle opere finite ci sono anche tantissimi capolavori incompiuti, realizzati da artisti famosissimi. Uno di questi è Leonardo da Vinci. Infatti, agli Uffizi di Firenze viene conservato “l’Adorazione dei Magi”, lavoro iniziato nel 1481, destinato al monastero di San Donato a Scopeto, opera rimasta incompiuta, ma che ha comunque un valore inestimabile.

Anche nella musica i capolavori incompiuti non mancano e senza dubbio tra i lavori più famosi che non sono stati portati a termine c’è l’ottava sinfonia di Schubert, che è riuscito a scrivere solo due movimenti completi, ma nonostante si tratti di un’opera non finita, secondo numerosi musicologi l’opera incompiuta di Schubert in realtà è perfetta già così. Si tratta di un lavoro che Franz Schubert ha iniziato a 25 anni.

Rimanendo in tema di musica troviamo anche la Messa da Requiem K626 in re minore che è rimasta incompiuta, capolavoro di Mozart che è stato composto poco prima che il compositore morisse. Come spesso accade, secondo molti studiosi Mozart la stava scrivendo quest’opera per se stesso, ma secondo altri critici e studiosi vari in realtà il capolavoro incompiuto gli era stato commissionato da un malato caduto in disgrazia.

Tornando ai quadri non possiamo evitare di menzionare l’artista Gilbert Stuart, noto per aver eseguito più di 100 ritratti di George Washington, ma che ne ha lasciato uno incompiuto, divenuto il ritratto più famoso di Washington e conservato all’Ateneo di Boston. Iniziato nel 1796, questo ritratto del primo Presidente degli Stati Uniti, nonostante sia un capolavoro incompiuto è diventato una delle icone dell’arte statunitense, realizzato in più di 75 repliche.

Anche Klimt rientra tra gli artisti che hanno lasciato dei capolavori incompiuti. Parliamo del “Ritratto di Ria Munk numero lll”, lavoro commissionato dalla famiglia Munk al pittore viennese, che doveva fare un ritratto alla figlia morente dei coniugi Munk, venduto nel 2010 per 27 milioni di dollari, nonostante non si tratti di un’opera finita. Nel dipinto si vede il modo di lavorare di Gustav Klimt, la sua spontaneità e questo è uno dei ritratti femminili più moderni dell’artista viennese.

Nella classifica dei capolavori incompiuti troviamo anche Michelangelo, con la sua scultura che divide tutt’oggi numerosi critici. Si tratta di una figura maschile che per alcuni è David mentre per altri è Apollo, opera che Michelangelo iniziò nel 1530, per il governatore di Firenze dell’epoca, Baccio Valori, ma che non fu mai portata a termine. Attualmente la scultura viene conservata al Museo del Bargello, nel capoluogo toscano.

Infine, tra i capolavori incompiuti troviamo anche numerosi libri, opere famose come il Mistero di Edwin Drood scritto da Dickens, America di Franz Kafka ed altri scritti che nonostante siano rimasti incompiuti sono considerati lo stesso dei capolavori da non perdere.

In conclusione possiamo dire che i grandi artisti, anche attraverso numerosi capolavori incompiuti sono riusciti a lasciarci delle opere inestimabili, dove traspare tutta la maturità, lo stile, la passione, la spontaneità e l’anima dell’artista, indipendentemente dalla forma d’arte di cui si occupava l’autore.

Articolo a cura di: Aurora Caraman.

Commenti

Lascia il tuo commento